domenica - 28 Febbraio 2021
Home Cronaca Da Bologna a Trezzano: auto rottamate con un giro di documenti falsi

Da Bologna a Trezzano: auto rottamate con un giro di documenti falsi

Ispezionato lo studio trezzanese di un commercialista e perquisiti gli uffici di un’agenzia di pratiche, dove è stata sequestrata una notevole quantità di documenti contraffatti. Due persone sono state denunciate e indagate a piede libero

operazione-documenti-falsi-trezzano-bolognaProducevano documenti falsi per facilitare la cancellazione dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) di veicoli fuori uso ma ancora soggetti al vincolo del fermo amministrativo. La loro attività è stata smantellata dopo un anno di indagini alle quali ha partecipato anche la Polizia locale di Trezzano.

Ad box Roberta Livraghi 300x 250L’indagine, come si diceva, è partita dodici mesi fa. A condurla, il nucleo ambientale della Polizia locale di Bologna. Partita dall’ Emilia è arrivata in Lombardia, a Trezzano sul Naviglio. Indagini che hanno condotto gli investigatori a un’impiegata e al responsabile di una società trezzanese che produceva documenti falsi di automobile.

I documenti, tutti rigorosamente su carta intestata di enti pubblici, servivano a facilitare la cancellazione dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) di automobile, furgoni, motociclette fuori uso ma ancora soggetti al fermo amministrativo. In questo modo si eludevano eventuali controlli sui mezzi che venivano demoliti o rottamati.

Le indagini sono nate dopo le verifiche eseguite in un auto-demolitore bolognese, estraneo alla vicenda. Seguendo un filo rosso gli inquirenti sono arrivati a Trezzano dove hanno ispezionato lo studio di un commercialista e perquisite gli uffici di un’agenzia di pratiche auto, dove è stata sequestrata una notevole quantità di documenti contraffatti. Due persone sono state denunciate e indagate a piede libero.

La perquisizione ha dato quindi una svolta alle indagini degli agenti di Bologna, guidati da Michela Guidi, pubblico ministero della Procura della Repubblica. La Procura di Bologna ha disposto il trasferimento dell’intero fascicolo presso l’Autorità Giudiziaria di Milano che proseguirà il lavoiro sino al processo.

“La collaborazione investigativa e la capacità di lavorare oltre i confini degli enti – ha commentato il sindaco di Trezzano Fabio Bottero – si è rivelata fondamentale per sventare un’attività criminosa: ringrazio la Polizia locale per l’ottimo risultato”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

banner ragno design 300x600 1 Pocketnews bricoman half 1 Pocketnews

PIÙ POPOLARI

Commercialista Livraghi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori
Libas Consumatori Commercialista Livraghi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi
Barcelo Viaggi Libas Consumatori Auto Testori Sai Commercialista Livraghi